headerphoto
Mission e rete delle relazioni Stampa E-mail

L'obiettivo generale del Distretto Tecnologico AgroBioPesca è conseguire una concreta trasformazione nel settore agroalimentare e ittico siciliano da economia tradizionale a economia basata sulla conoscenza, supportando interventi di networking, trasferimento tecnologico, cooperazione e internazionalizzazione.

Il Distretto Tecnologico AgroBioPesca si pone come facilitatore e mediatore delle relazioni tra imprese ed enti di ricerca, ma anche tra le stesse imprese e tra gli enti di ricerca per creare reti a sviluppo sia orizzontale, sia verticale.

Alcuni degli obiettivi specifici attraverso cui realizzare la missione generale sono orientati allo sviluppo della rete delle relazioni. In particolare, il DT AgroBioPesca vuole:

- favorire nuove forme di collaborazione tra strutture scientifiche (pubbliche e private) e organismi di alta formazione, in una ottica di networking;

- stimolare il sistema della ricerca, anche attraverso l’attivazione di relazioni privilegiate e stabili con Distretti Tecnologici anche esterni alla regione, attraverso lo sviluppo e il potenziamento di reti meta-distrettuali;

- valorizzare programmi strategici di ricerca, di sviluppo tecnologico e innovazione, nel settore agroindustriale e della pesca, coerenti con le agende strategiche di riferimento a livello europeo e globale, e in linea con i programmi di sviluppo e innovazione nazionali ed internazionali;

- promuovere una visione strategica del DT, attraverso la partecipazione nelle piattaforme tecnologiche nazionali e comunitarie, al fine di uno stabile inserimento in contesti di ricerca avanzati.

Nell'ambito dei citati obiettivi, il DT AgroBioPesca aderisce al Cluster Tecnologico Agrifood Nazionale "CL.A.N.", rappresentando gli enti e le imprese siciliane del settore agroalimentare all'interno del Comitato di coordinamento e gestione del "CL.A.N." stesso.
Presieduto da ASTER Emilia Romagna e Federalimentare e finanziato dal MIUR, il Cluster ha l'obiettivo di promuovere e agevolare la ricerca industriale, l’innovazione, lo sviluppo precompetitivo e la formazione nel settore agroalimentare nell’ambito della ricerca italiana ed europea nei prossimi anni.
Il Cluster Agrifood Nazionale, raccoglie una vocazione storica italiana nei sistemi delle produzioni agroalimentari diventando il punto di riferimento per tutte le eccellenze del settore. E’ organizzato secondo un modello federato che vede in prima file le regioni leader tra le quali, Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte, Abruzzo, Molise, Puglia e Sicilia attraverso i loro distretti o cluster regionali.

Inoltre, già dal 2010 il DT AgroBioPesca partecipa alla Piattaforma Tecnologica Nazionale in agricoltura biologica (PTBio Italia) e alla Piattaforma Tecnologica Nazionale Marittima (PTNM).
Tra le azioni intraprese attraverso la PTNM vi è la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa per la definizione e l'attuazione della Rete dei Distretti del Mare.

Infine, sempre nell'ottica di partecipare e favorire lo sviluppo di reti meta-distrettuali, il DT AgroBioPesca ha promosso la costituzione di un Comitato di Coordinamento tra i tre Distretti Tecnologici siciliani (Distretto Tecnologico Micro e Nano-sistemi, Distretto Tecnologico AgroBio e Pesca eco-compatibile, Distretto Tecnologico Trasporti navali, commerciali e da diporto), con l'obiettivo di valorizzare le connessioni interdistrettuali e sviluppare saperi e competenze interdisciplinari, capacità innovativa e processi di imprenditorialità e di spin-off industriali e da ricerca.

 
Banner