headerphoto
Dieta Mediterranea e salute: il Distretto Tecnologico Agrobiopesca ne discute a EXPO 2015 PDF Stampa E-mail
Ultime notizie da AgroBioPesca

expoMilano, 30 giugno 2015 - proprio in queste ore si sta svolgendo il convegno "Sicilian agro-food products and Mediterranean Diet: attaining health by creating  development", nell'ambito delle settimane di presenza della Regione Siciliana al Padiglione Italia di EXPO  2015. La giornata di approfodimento, organizzata grazie alla collaborazione del Distretto Tecnologico Agrobiopesca e del CNR-ISAFoM UOS Catania, ha avuto inizio alle ore 11,00 presso la sala convegni al quarto piano del Padiglione Italia.

Attraverso la presentazione dei risultati ottenuti nell’ambito di progetti di ricerca, e in particolare del progetto Di.Me.Sa., il tema della Dieta Mediterranea è inquadrato sotto il profilo della promozione di alcuni prodotti di eccellenza dell’agroalimentare siciliano con particolari caratteristiche salutistiche e che fanno parte del paniere della Dieta Mediterranea.

È rilevata e motivata l'importanza di qualificare e sostenere i processi e le attività produttive che stanno all'origine degli alimenti oggetto di studio sulla base dei loro effetti salutistici. L’olio extravergine di oliva di alcune cultivar siciliane, la pasta ottenuta da grani duri antichi siciliani, e altri alimenti tipici della Dieta Mediterranea, prodotti in filiere controllate e attraverso processi innovativi, posso esercitare un ruolo essenziale nella prevenzione primaria delle malattie cronico-degenerative, che oggi rappresentano le principali cause di morte nei paesi ad alto indice di sviluppo e la cui assistenza assorbe una fetta considerevole della spesa sanitaria corrente.

Attraverso la validazione dell’impiego a fini salutistici e nutraceutici di questi alimenti è possibile promuoverne la competitività sui mercati e contribuire al potenziamento delle relative filiere produttive.

L’obiettivo di sviluppo economico, quindi, è in sinergia con la ricerca che mira a fornire le basi scientifiche alla relazione esistente tra questi specifici alimenti della Dieta Mediterranea e la salute, anche con la finalità sociale di aumentare la consapevolezza dei consumatori e di avere un efficace impatto sulla salute della popolazione.

La discussione prenderà le mosse dalla relazione di tre esperti internazionali sul tema della Dieta Mediterranea e del suo valore in termini di prevenzione primaria delle principali patologie croniche “non-trasmissibili” e dei suoi benefici in termini ambientali, economici e sociali. Successivamente saranno presentate le buone prassi realizzate in Sicilia, attraverso progetti di ricerca, sviluppo e trasferimento tecnologico che hanno permesso di mettere a punto alimenti ad elevato potere salutistico e che stanno producendo quelle evidenze scientifiche necessarie per l’ottenimento di claims salutistici presso l’EFSA. In conclusione, verranno prese in considerazione l’industrializzazione e l’eventuale brevettazione dei processi e/o dei prodotti sviluppati.

 

PROGRAMMA

James E. Trosko, Lansing, MI, USA: Nutrition, epigenome, aging and chronic diseases

Alessandro Casini, Firenze, Italy: Mediterranean Diet and Risk of Chronic Diseases: a metanalysis

Matteo Alessandro del Nobile, Foggia, Italy: Innovation and management of health food: the case of the functional pasta

Giuseppe Carruba, Palermo, Italy: Attaining health by creating development (and viceversa): the results of Di.Me.Sa. project

Tiziano Caruso, Palermo, Italy: Sicilian Biodiversity and olive oil quality

Maria Grazia Melilli, Catania, Italy: Evaluation of the influence of genetic resources and the areals on the quality characteristics and health benefits of the products for their traceability and genotyping

Giuseppe Russo, Palermo, Italy: The cereal chain for the production of pasta at high health potential

COFFEE BREAK

Salvatore Torrisi, A.A.T. S.p.A., Catania, Italy: Innovative vending machines of fresh orange and apple juices for the valorization and promotion of the Mediterranean Diet

Manfredi Barbera, Manfredi Barbera e Figli S.p.A.. Palermo, Italy: Sensorial traits of monovarietal Sicilian olive oils